CONFERMA ECOBONUS 2016: DETRAZIONE PER SCHERMATURE SOLARI
Schermature solari detraibili 65%: le indicazioni ENEA sui requisiti richiesti

schermature solari

Wood@home progetta gli edifici di nuova costruzione e le ristrutturazioni, applicando i principi dell’architettura bioclimatica ovvero studiando l’orientamento dell’edificio e la disposizione degli spazi interni per fruire al massimo dell’energia solare, gratuita. Si fa uso pertanto, di schermature che permettano alla radiazione solare di entrare e riscaldare l’ambiente nella stagione invernale bloccandone invece l’ingresso in estate creando un ombreggiamento sulle finestrature per mantenere la temperatura interna fresca.

La Legge di Stabilità 2015 ha esteso la detrazione per l’efficientamento energetico agli interventi riguardanti le cosiddette “schermature solari”, ovvero: persiane, veneziane, tapparelle, frangisole e così via. Tale detrazione è stata confermata dalla Legge di Stabilità 2016.

Il vademecum dell’ENEA (Agenzia nazionale per nuove tecnologie, energia e sviluppo economico sostenibile) sugli Ecobonus fornisce le prime indicazioni sull’inquadramento dei sudetti interventi.
In particolare l’Agenzia ritiene che, per fruire della detrazione fiscale del 65%,

I REQUISITI DELLE SCHERMATURE SOLARI debbano essere:

• devono proteggere una superficie vetrata;
• non devono essere liberamente montabili e smontabili dall’utente;
• possono essere applicate all’interno o all’esterno della superficie vetrata, o integrate con la stessa;
• devono essere “mobili”, nel senso che devono essere dotate, ad esempio di lamelle come le veneziane.

Non viene invece richiesta una determinata “capacità di filtraggio”, dunque nel campo dell’Allegato F relativo al risparmio energetico stimato, è possibile inserire anche il valore “0”.
Un consulto gratuito con i nostri tecnici vi fornirà tutte le informazioni in merito e l’analisi del caso specifico vi orienterà nell’iter per usufruire dei benefici.

Share Button