green_buildingIl Green Building Council americano ha diffuso il Green Building Economic Impact Study 2015, documento che mostra come l’architettura sostenibile sia in costante crescita e che solamente negli Stati Uniti nel 2014 ha dato lavoro a più di 2 milioni di persone.

L’USGBC è l’organo certificatore che negli States stabilisce il grado di sostenibilità degli edifici con l’attestato LEED (Leadership in Energy and Environmental Design), che al momento è lo standard più comune per stabilire il livello di ecocompatibilità di un immobile.

Secondo il report, negli ultimi dieci anni l’industria dell’architettura sostenibile è cresciuta di 15 volte e solo nel 2014 in questo settore sono stati investiti 129 miliardi di dollari – circa 112 miliardi di euro.

 

I numeri dell’architettura sostenibile entro il 2018

Le costruzioni verdi nei prossimi 3 anni conquisteranno una fetta sempre più consistente nel mercato dell’edilizia e faranno crescere di 303 miliardi di dollari il prodotto interno lordo americano. I grafici che sintetizzano gli studi della società di consulenza Booz Allen Hamilton segnano una crescita costante annuale del 15%, che rende il greenbuilding un settore molto interessante per gli investitori.

Questo anche perché nel 2018 ci saranno 3,9 milioni di lavoratori coinvolti nel processo edilizio che va dal progetto preliminare al collaudo delle strutture green americane, e di questi 1,4 milioni saranno coinvolti nella realizzazione di edifici certificati LEED.

I risparmi energetici, ambientali ed economici

Anche se ancora si tratta di un mercato di nicchia (in America solamente nel 2014 per il settore delle costruzioni sono stati spesi 962 miliardi di dollari) rappresenta un grande guadagno dal punto di vista energetico ed ambientale.

Un edificio sostenibile in fase di progettazione e costruzione costa solamente il 2% in più di uno tradizionale, ma durante la sua vita è capace di far risparmiare ai suoi proprietari fino al 20% dell’importo totale di costruzione.

 

Con l’architettura sostenibile tra il 2015 ed il 2018 negli USA si risparmieranno 1,2 miliardi di dollari grazie alle misure per contenere i consumi energetici e 715,3 milioni di costi di manutenzione. Inoltre, dato che la certificazione LEED prende in esame anche i consumi di acqua, il GBC prevede che nel triennio si risparmieranno altri 149,5 milioni di dollari legati ai litri di acqua conservati

La corretta gestione dei rifiuti invece permetterà a coloro che sceglieranno di costruire un edificio sostenibile di risparmiare 54,2 milioni di dollari.

 

Il paragone con le altre industrie

Per capire di che ordini di grandezza stiamo parlando è opportuno paragonare i dati del report con quelli di altri settori. Ad esempio l’industria del cinema e TV in America nel 2014 ha coinvolto 1,9 milioni di persone, le aziende di computer e videogames 146.000 lavoratori e le ferrovie 185.000 impiegati. Il greenbuilding ha superato questi tre settori contando 2 milioni di lavoratori e notevoli benefici ambientali, dato che il 40% delle emissioni di biossido di carbonio totali sono legate al ramo delle costruzioni.

(Rinnovabili.it)

Share Button